AMI TS
Associazione Mozart Italia
Sede di Trieste

  Prolusioni 2019

Triplo Concerto


prolusione ...

Sala Piccola Fenice
Via S. Francesco D'Assisi 5 - Trieste
domenica
27 gennaio
hh.mm

Concerto recital Delle Donne


prolusione ...

Salisburgo (A)
sabato
2 febbraio
hh.mm

Festa della poesia


prolusione ...

Revoltella
Trieste
giovedì
21 marzo
hh.mm

Doppio Concerto


prolusione ...

MIB Trieste School of Management
Largo Caduti di Nassiriya 1 - Trieste
giovedì
28 marzo
hh.mm

Per Voci, Organo e Archi


prolusione ...

Chiesa Madonna Del Mare
Piazzale Rosmini 6 - Trieste
sabato
6 aprile
hh.mm

Duomo di Muggia
Calle Farra Luca 1 - Muggia (TS)
domenica
7 aprile
hh.mm

Duo Antiqua


prolusione ...

Chiesa di San Paolino d'Aquileia
Viale Trieste 110 - Udine
sabato
18 maggio
hh.mm

Il Carso in Corso
Corso del Popolo 11 - Monfalcone (GO)
domenica
26 maggio
hh.mm

IMFA Faculty Concert


prolusione ...

Casa della Musica
Via dei Capitelli 3 - Trieste
giovedì
13 giugno
hh.mm

Concerto AMITS Baldini-Delle Donne


Nel segno del grande repertorio per violino e pianoforte è la caratteristica del concerto, organizzato dall’Associazione Mozart Italia-sede di Trieste, che vedrà questa sera la presenza del violinista Emmanuele Baldini e del pianista Luca Delle Donne.

Robert Schumann e Johannes Brahms, musicisti collegati da una sorta di passaggio di testimone artistico tra la grande stagione del primo Romanticismo austro-tedesco e le conseguenze più ampie del tardo Romanticismo centroeuropeo, aperto alla Scuole nazionali , saranno i protagonisti della serata dell’eccellente duo.

La Romanza op. 94 n.1 la Sonata op.105 del musicista di Zwickau, poste all’inizio del programma saranno seguite dallo Scherzo della Sonata FAE di Johannes Brahms, per concludere con le celeberrime e impetuose Danze rumene di Bela Bartok, grande personalità musicale della prima parte del ‘900, grande conoscitore e prosecutore della fondamentale lezione artistica del Mitteleuropa musicale.

Stefano Sacher

Emmanuele Baldini
Nato a Trieste in una famiglia di musicisti, ha studiato violino nella sua città e poi a Ginevra e Salisburgo con Corrado Romano e Ruggiero Ricci, per la musica da camera con il Trio di Trieste e con Franco Rossi e, per la direzione d’orchestra, con Isaac Karabtchevsky. Ha iniziato la carriera in duo con suo padre Lorenzo, suonando nelle principali capitali europee, del Sud America e Australia. Da quando risiede in Brasile, ha intensificato le registrazioni discografiche, sia in duo, sia come solista e sia con il suo quartetto stabile. Nel 2011 è stato insignito del Premio “Italia nel mondo”, insignito dal Presidente della Repubblica, come esponente italiano di spicco all’estero e in Brasile, nel 2012, e’ stato uno dei tre indicati al Premio “Carlos Gomes”, come miglior musicista in attività in Brasile. Ha suonato da solista in Italia e all’estero, interpretando i principali concerti del repertorio violinistico, accompagnato da orchestre quali: Wiener Kammerorchester, Rundfunk Sinfonieorchester Berlin, Orchestra della Svizzera Romanda, Orquestra Sinfonica do Estado de São Paulo, Flanders Youth Philharmonic Orchestra, Orchestra di Stato della Moldavia, Orchestra del Teatro “G. Verdi” di Trieste, Orchestra da Camera di Mantova collaborando con Claudio Abbado, Riccardo Muti, Daniele Gatti, Aldo Ciccolini, Franco Gulli, Franco Rossi. Baldini è stato primo violino dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, dell’Orchestra del Teatro “G. Verdi” di Trieste, dell’Orquestra Sinfonica da Galicia, del concertino dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano ed è attualmenteprimo violino dell’orchestra sinfonica di San Paolo.
 
Emmanuele Baldini

Luca Delle Donne
Inizia lo studio del pianoforte all’età di 6 anni. Si diploma con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste. Prosegue poi gli studi con Gabriele Vianello nell’ambito del Biennio specialistico ad indirizzo interpretativo che conclude con 110 e lode. Ha partecipato a molte masterclass con docenti di fama come Philippe Entremont, Franco Scala, Andrey Pisarev, Alexander Lonquich e il Trio di Trieste. Presso la “Mozarteum Universitaet” di Salzburg, città dove si è trasferito per un anno studiando con Claudius Tanski, ha debuttato nella Wiener Saal. Attualmente frequenta il “Certificado de Artista Antonio Fragoso” per musicisti particolarmente distinti a Coimbra (Portogallo) con Aquiles Delle Vigne, suo Maestro e mentore. Vanta molti riconoscimenti tra i quali il Premio “Maria Grazia Fabris” ricevuto nel 2004 dalle mani del noto direttore d’orchestra Daniel Oren. Si esibisce in tutta l’Europa riscuotendo grandi encomi e successi di critica. Oltre all’attività concertistica, svolge un’importante attività divulgativa, soprattutto dedicata alla grande passione per Beethoven, tenendo conferenze, prolusioni, lezioni tematiche e conducendo trasmissioni radiofoniche.
 
Luca Delle Donne

ROBERT SCHUMANN (1810-1856)
Romanza op. 94 n.1 (1849)
- Nicht schnell (la minore)

Sonata op.105 n. 1 in la minore (1851)
- Mit leidenschaftlichem Ausdruck (la minore)
- Allegretto (fa maggiore - fa minore - fa maggiore)
- Lebhaft (la minore - la maggiore - la minore)

JOHANNES BRAHMS (1833-1897)
Scherzo della Sonata F.A.E. (1853)
Frei Aber Finsam (libero ma solo),
- Scherzo (do minore)

BELA BARTOK (1881-1945)
6 Danze rumene (1915)
trascrizione per violino e pianoforte di Zoltán Székely
1. (Danza del bastone) - Energico e festoso (in la minore)
2. (Danza della fascia) – Allegro (in re minore)
3. (Danza sul posto) – Andante (in fa minore)
4. (Danza del corno) – Moderato (in do maggiore/la minore)
5. (Polka rumena) – Allegro (in re maggiore)
6. (Danza veloce) – Allegro (in re maggiore/sol maggiore)
programma

Casa della Musica
Via dei Capitelli 3 - Trieste

Ingresso a pagamento: 15 €; per soci e giovani under 24 anni: 10 €.
giovedì
18 luglio
19:00

Il Piccolo IMFA IMFA UWC Italia
partner

Il Piccolo
associato a

Il Piccolo
patrocinio del

Concerto Quartetto Incompiuto


Non sono rari i casi di mancata conclusione di una pagina musicale, più o meno ampia, da parte del compositore.

Celebre esempio è L’incompiuta F. Schubert, sinfonia n.8 scritta nel 1822 e non proseguita dopo il secondo movimento “Andante con moto”.

Ma pure della settima Schubert abbozzò solo frammenti e materiale tematico da sviluppare.

L’Ottava sinfonia di J. Sibelius, la Nona di Bruckner, la Decima, ovvero il suo Adagio, di G. Mahler sono esempi di composizioni sinfoniche inconcluse per sopraggiunta morte del musicista.

Vi sono altresì esempi di incompiutezza compositiva decisa dall’autore, spesso per ripensamento stilistico o per personali motivi non dichiarati. Pensiamo alla Sonata per pianoforte op. 1 di A. Berg, che si articola in un solo movimento e al giovanile Quartettsatz di G. Mahler, che comprende due tempi.

Ascrivibili alla categoria della ricerca giovanile sono i 2 Quartetti per archi di S. Rachmaninov, collocabili nei primi anni ’90 del XIX secolo, che il QUARTETTO INCOMPIUTO, composto da quattro giovani musicisti provenienti dalla AMADEUS ADRIATIC ORCHESTRA eseguirà stasera, accanto al Quartetto n.7 di A. Dvorak, composto dal boemo con altri sette, negli anni ’70 dell’800.

Un'occasione di grande interesse e piacere d’ascolto

Stefano Sacher

 
Giovanni Dalle Aste
Studia la viola presso il conservatorio di Trieste con il M° Andrea Amendola. Prossimo al diploma ha frequentato diverse masterclass di cui una col M.° Fabrizio Merlini. Ha collaborato con numerose orchestre in Italia e all'estero. Vanja Zuliani ha studiato con la M.°a Jagoda Kjuder, M.° Armin Sešek, M.° Vasilij Meljnikov (Accademia musicale di Ljubjana) e il M.° Helfried Fister (Conservatorio di Klagenfurt). Ha vinto il primo premio in vari concorsi internazionali di musica da camera.
 
Giovanni Dalle Aste
 
Dragana Gajić
Nata a Bijeljina (Repubblica Serba, Bosnia ed Erzegovina), inizia lo studio del violino all'età di 9 anni presso la scuola di musica “ Stevan Stojanovic Mokranjac” sotto la guida della M.°a Evelina Paprotzkaya. Conclude gli studi in Bosnia ottenendo la valutazione massima sia nella classe di violino che in quella di musicologia. Frequenta poi corsi di perfezionamento con i maestri Vladimir Markovic, G. Poulet, Evgenia Kravcev, Marija Spengler, Daniel Rowland, Sören Uhde. Conclude il triennio e biennio specialistico in violino con la massima votazione e la lode presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste.
 
Dragana Gajić
 
Amaia López Sucunzae
Si diploma in Violoncello (Triennio) presso il Conservatorio Superior del Principado de Asturias nel 2014 con i rofessori Viguen Sarkissov e Amada Andérez Gutiérrez. Conclude poi il Master di Musica (Biennio) presso il Lemmensinstituut. Collabora con varie orchestre in Italia, Belgio e Spagna.
 
Amaia López Sucunzae
 
Vanja Zuliani
...
 
Vanja Zuliani

Quartetti di Rachmaninoff e Dvorak
programma

Dragana Gajic, violino
Vanja Zuliani, violino
Giovanni Delle Aste, viola
Amaia López Sucunzae, violoncello
esecutori

Castello di San Giusto
presso lo spazio esterno del Polo Giovani Toti (sotto il Monumento ai Caduti)
Piazza della Cattedrale 3 - Trieste
lunedì
22 luglio
21:00

A cena con Mozart


La serata ha lo scopo di ritrovarci e stare allegramente assieme in un posto veramente incantevole per goderci un pò di musica e presentare il nutrito programma di eventi musicali e non solo che ci vedrà protagonisti nella seconda parte dell'anno.

La serata sarà allietata dall'arpa della nostra giovanissima orchestrale Paola Gregoric mentre il menu sarà curato dalla Bottega del Vino che ci preparerà dei tavoli all'aperto sulla parte alta del bastione o all'interno, nelle sale medioevali, in caso di maltempo.

Castello di San Giusto
presso il Bastione Lalio
Piazza della Cattedrale 3 - Trieste

Ingresso a pagamento: 35 €.
venerdì
30 agosto
19:30

Omaggio a Leonardo


VERSO LEONARDO
Cinque giovani musicisti provenienti dalle fila dell’Amadeus Adriatic Orchestra, l’orchestra giovanile dell’Associazione Mozart Italia-sede di Trieste si esibiranno in un concerto focalizzato sulla grande musica da camera ottocentesca, con composizioni di F. Chopin, F. Schubert e R. Schumann, assieme alla dirompente presenza impressionista di C. Debussy e all’estrema testimonianza del Liederismo romantico austro-tedesco con R. Strauss. In ciascuno dei due concerti vi sarà inoltre un tributo a LEONARDO con l’esecuzione, il 5 settembre, di ADAGIO SECONDO: SALVATOR MUNDI, di Stefano Sacher e il 14 settembre di PRIMO VOLO, per soprano e archi, scritto da Elena Maiullari, su testi del genio di Vinci, brano vincitore di un recente concorso di composizione e in prima esecuzione assoluta. Nel concerto di Vinci si esibirà il soprano Sabrina Bessi Dragana Gajic, Vanja Zuliani, Lucy Passante Spaccapietra, Katja Panger e Luca Sacher, musicisti già affermatisi a concorsi nazionali e internazionali, con studi nei due Conservatori regionali FVG e con perfezionamento all’estero, sono gli interpreti dei due concerti a Trieste il 5 e a Vinci il 14 settembre.

Stefano Sacher

F. CHOPIN (1810-1849):
Due Studi dall’ op. 25
F. CHOPIN (1810-1849):
Ballade n.2 in fa magg op 38
F. SCHUBERT (1797-1828):
Impromptu in Mib magg. op 90 n.2
C. DEBUSSY (1862-1918):
L’ Isle joyeuse
Pianista: Luca Sacher

STEFANO SACHER (1962-):
Adagio secondo “Salvator mundi”, omaggio a Leonardo
AAO String Quartet
Dragana Gajic, primo violino
Vanja Zuliani, secondo violino
Lucy Passante Spaccapietra, viola
Katja Panger, violoncello

R. SCHUMANN (1810-1856)
Quintetto per pianoforte e archi in Mib magg op.44
- Allegro brillante
- In modo d’una Marcia
- Un poco largamente-Agitato
- Scherzo, molto vivace
- Allegro, ma non troppo

AAO Piano Quintet
Dragana Gajić, primo violino
Vanja Zuliani, secondo violino
Lucy Passante Spaccapietra, viola
Katja Panger violoncello
Luca Sacher, pianoforte
programma
5 settembre

Casa della Musica
Via dei Capitelli 3 - Trieste

Ingresso a pagamento: intero 10 €; socio 8 €; giovani under 29 5 €.
Al termine è previsto aperitivo.
giovedì
5 settembre
19.00

R. STRAUSS (1864-1949):
Zueignung op.10 n.1
e Morgen op.27 n.4
Soprano: Sabrina Bessi
Pianista: Luca Sacher

ELENA MAIULLARI:
Primo volo, per soprano e archi, su testo di Leonardo da Vinci:
prima esecuzione assoluta
DANIELE CORSI:
su testo di Leonardo da Vinci:
prima esecuzione assoluta Rebus, per soprano e archi,
Soprano: Sabrina Bessi
AAO String Quartet
Dragana Gajic, primo violino
Vanja Zuliani, secondo violino
Lucy Passane Spaccapietra, viola
Katja Panger, violoncello

R. SCHUMANN (1810-1856) Quintetto per pianoforte e archi in Mib magg op.44 -Allegro brillante -In modo d’una Marcia -Un poco largamente-Agitato -Scherzo, molto vivace -Allegro, ma non troppo

AAO Piano Quintet Dragana Gajić, primo violino Vanja Zuliani, secondo violino Lucy Passante Spaccapietra, viola Katja Panger, violoncello Kevin Reginald Cooke, contrabbasso

Concerto in collaborazione con la Associazione Culturale SilVer di Empoli
programma
14 settembre

Teatro della Misericordia di Vinci
Via Pierino da Vinci 35 - Vinci (FI)
sabato
14 settembre
18.30

Concerto nei luoghi di Leonardo
evento benefico pro ADMO “Match It Now”


CONCERTO SINFONICO-CORALE
Due capolavori, quali la Fantasia corale op.80 e la Messa in Do maggiore op. 86, opere scritte negli anni 1807-08 dal genio di Bonn, saranno questa sera accostati in occasione dell’omaggio che l’Associazione Mozart Italia-sede di Trieste vuole tributare a Ludwig van Beethoven.
Opere risalenti agli anni del Quarto Concerto per pianoforte e orchestra e alle sinfonie centrali del grande compositore, le due composizioni sinfonico-corali presentano tutti gli elementi del Beethoven maturo e nella Fantasia, in particolare, emergono temi che saranno ripresi nella scrittura corale della sua ultima sinfonia.
Insolita la presenza di un pianoforte “ concertante” in un’ampia composizione sinfonico-corale, che diventa invece strutturale e imprescindibile nella strumentazione della Fantasia, l’opus 80 inizia con una cadenza pianistica e cui seguono sei sezioni contrastanti, ma tematicamente collegate.
La Messa in Do maggiore op.86 si articola nelle sezioni dell’Ordinarium, vale a dire nel Kyrie, Gloria, Credo, Sanctus-Benedictus e Agnus Dei. La composizione travalica i confini della destinazione liturgica , enfatizzando il gesto sinfonico, reso tale da potenti contrasti dinamici e da una cantabilità marcata ed espressiva. Fanno capolino pure due generosi momenti fugati, posti alla conclusione del Gloria e Credo, dimostrando ancora una volta, a chi ne avesse dubbi, la grande dottrina contrappuntistica e formale del grande musicista tedesco, naturalizzato viennese.

Stefano Sacher

Fantasia in Do minore op. 80
Adagio/Finale (Allegro, Allegro molto, Adagio ma non troppo, Marcia, assai vivace, Allegretto, ma non troppo-quasi Andante con moto, Presto)

Messa in Do maggiore op.86
Kyrie/Gloria/Credo/Sanctus-Benedictus/Agnus Dei

Amadeus Adriatic Orchestra (Trieste)
Nuovo AuriCorale, Viva Voce (Trieste)
Accademia Lirica S.Croce (Trieste)

Monica Cesar, soprano
Lilia Kolosova, mezzosoprano
Raffaele Prestinenzi, tenore
Alessandro Svab, basso
Solista pianoforte: Luca Sacher
Direttore: Stefano Sacher
programma

Luca Sacher
Luca Sacher è un giovane pianista che vanta una serie di concerti in Europa e negli Stati Uniti. Ha mosso i primi passi musicali a Trieste come studente al Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico e della Scuola Superiore di Alto Perfezionamento di Musica da camera del prestigioso Trio di Trieste. Nel 2012 è stato ammesso all'Accademia Cortot e nel 2013 si è diplomato cum laude al Conservatorio G.Tartini di Trieste. Vincitore di diverse borse di studio, si è trasferito a Boston dove ha vinto per ben cinque volte l’Honors competition, sia come solista che in differenti ensemble cameristici. Nello stesso periodo ha debuttato come solista con l’orchestra e nel 2017 si è diplomato al Conservatorio di Boston magna cum laude. Dopo numerosi concerti come solista negli Stati Uniti ha deciso di tornare in Italia per proseguire la propria attività e carriera musicale, stabilendosi a Trieste. Luca è insegnante presso l'Associazione Culturale Arteffetto.
 
Luca Sacher
 
Monica Cesar
Monica Cesar, musicista, è diplomata in canto, in pianoforte, si è laureata in storia della musica e ha ottenuto il diploma accademico di secondo livello con lode in canto, nella classe del M° Luciano Pavarotti, a Modena. La sua attività concertistica, svolta in Italia ed all’estero, spazia dalla musica sacra all’opera e ai recital. E’ docente di canto, esperta in vocologia artistica. Ha insegnato canto al Liceo musicale di Trieste ed al Collegio del Mondo Unito di Duino. Dal 2009 dirige il coro Nuovo AuriCorale VivaVoce.
 
Monica Cesar
 
Lilia Kolosova
Lilia Kolosova è una giovane cantante di origine russa. Nel 2007 si diploma in chitarra e nel 2013 si laurea presso il Conservatorio A.K.Glazunov di Petrozavodsk nella classe di canto con Presniakov A. Nel 2011 viene scelta per il ruolo della Sorella nella prima-assoluta esecuzione dell’opera “La Fanciulla d’oro” di Victoria Sergheenko. Nello stesso anno viene invitata al Teatro Nazionale della Repubblica di Carelia dove debutta nel ruolo di Suzuki della Madama Butterfly di Puccini con il famoso regista Urij Aleksandrov e il direttore Serghej Inkov. Nel 2013-2015 canta e studia presso l’Accademia Lirica Santa Croce di Trieste con il M° Alessandro Svab dove debutta nei ruoli di Cenerentola (La Cenerentola di Rossini), Maddalena (Rigoletto di Verdi), Cherubino (Le Nozze di Figaro di Mozart). Si perfeziona anche con il M° Konstantin Plujnikov, fondatore dell’Accademia dei giovani cantanti del Teatro di Mariinskij e direttore dell’Accademia dell’arte moderna a San Pietroburgo. Nel 2015 è stata ammessa al Conservatorio J. Tomadini di Udine e prosegue la sua attività concertistica collaborando con diversi direttori d’orchestra di fama nazionale ed internazionale.
 
Lilia Kolosova
 
Raffaele Prestinenzi
Tenore triestino, si è laureato col massimo dei voti e la lode in Lettere all’Università degli Studi di Trieste, ed ha svolto i suoi studi musicali presso il Conservatorio “G. Tartini” della stessa città. Il suo repertorio classico spazia a 360° dalla musica operistica, da camera e sacra a quella barocca e moderna. Ha cantato in molte produzioni operistiche (Paisiello, Mozart, Rossini, Donizetti, Puccini) e in teatri di diverse città italiane ed estere, collaborando con importanti musicisti e direttori. Si esibisce anche in in concerti di musica da camera e di musica sacra. Si è esibito alla prima dell’opera da camera moderna “La memoria di Medea” del M° Stefano Sacher. Si cimenta anche nel Musical esibendosi in lavori di A. L. Webber e di L. Bernstein con frequenti incursioni anche nel cabaret e nella musica pop.
 
Raffaele Prestinenzi
 
Svab Alessandro
Nato a Trieste, entra appena diciottenne nel coro del Teatro “G. Verdi” della sua città e nel ‘85 debutta, come solista. Dal 1989 al 1991 frequenta i corsi sulla vocalità mozartiana tenuti dal M° Claudio Desderi presso la Scuola di Musica di Fiesole e nel 1993, già vincitore del concorso internazionale Toti Dal Monte, debutta al Teatro alla Scala nella Vestale di Spontini diretta dal M° Riccardo Muti. La sua intensa carriera operistica, che conta quasi 100 ruoli, l’ha portato ad esibirsi nei più importanti teatri e festival italiani ed esteri sotto la direzione dei più famosi maestri. Il suo repertorio spazia dal barocco al novecento italiano. Dal 1995 si divide tra palcoscenico e formazione giovanile coordinando e tenendo corsi di perfezionamento in Italia e soprattutto all’estero. Nel 2008 fonda l’Accademia Lirica Santa Croce di Trieste, un laboratorio che dà la possibilità ai giovani cantanti di mettere in scena le opere in studio. Nel 2009 dà vita al progetto “Ragazzi...all’opera!” che si svolge regolarmente in diversi Istituti Scolastici della Regione Friuli Venezia Giulia con lo scopo di far sperimentare il palcoscenico ai bambini avvicinandoli così al canto ed all’opera. Per la sua intensa attività di insegnamento riceve ben 2 lauree ad honorem nella Federazione Russa e nel 2016 viene premiato alla DUMA di Mosca con un alto riconoscimento per il suo forte impegno nel lavoro per i giovani ed i rapporti di amicizia tra Italia e Federazione Russa. Nominato Cavaliere della Repubblica e Commendatore per l’intensa attività didattica ed artistica, viene regolarmente invitato in qualità di presidente o giurato ai Concorsi Internazionali.
 
Svab Alessandro

Nuovo Teatro Comunale
Via Marziano Ciotti 1 - Gradisca d'Isonzo (GO)
venerdì
4 ottobre
20:30

Omaggio a Beethoven


CONCERTO SINFONICO-CORALE
Due capolavori, quali la Fantasia corale op.80 e la Messa in Do maggiore op. 86, opere scritte negli anni 1807-08 dal genio di Bonn, saranno questa sera accostati in occasione dell’omaggio che l’Associazione Mozart Italia-sede di Trieste vuole tributare a Ludwig van Beethoven.
Opere risalenti agli anni del Quarto Concerto per pianoforte e orchestra e alle sinfonie centrali del grande compositore, le due composizioni sinfonico-corali presentano tutti gli elementi del Beethoven maturo e nella Fantasia, in particolare, emergono temi che saranno ripresi nella scrittura corale della sua ultima sinfonia.
Insolita la presenza di un pianoforte “ concertante” in un’ampia composizione sinfonico-corale, che diventa invece strutturale e imprescindibile nella strumentazione della Fantasia, l’opus 80 inizia con una cadenza pianistica e cui seguono sei sezioni contrastanti, ma tematicamente collegate.
La Messa in Do maggiore op.86 si articola nelle sezioni dell’Ordinarium, vale a dire nel Kyrie, Gloria, Credo, Sanctus-Benedictus e Agnus Dei. La composizione travalica i confini della destinazione liturgica , enfatizzando il gesto sinfonico, reso tale da potenti contrasti dinamici e da una cantabilità marcata ed espressiva. Fanno capolino pure due generosi momenti fugati, posti alla conclusione del Gloria e Credo, dimostrando ancora una volta, a chi ne avesse dubbi, la grande dottrina contrappuntistica e formale del grande musicista tedesco, naturalizzato viennese.

Stefano Sacher

Fantasia in Do minore op. 80
Adagio/Finale (Allegro, Allegro molto, Adagio ma non troppo, Marcia, assai vivace, Allegretto, ma non troppo-quasi Andante con moto, Presto)

Messa in Do maggiore op.86
Kyrie/Gloria/Credo/Sanctus-Benedictus/Agnus Dei

Amadeus Adriatic Orchestra (Trieste)
Nuovo AuriCorale, Viva Voce (Trieste)
Accademia Lirica S.Croce (Trieste)

Monica Cesar, soprano
Lilia Kolosova, mezzosoprano
Raffaele Prestinenzi, tenore
Alessandro Svab, basso
Solista pianoforte: Luca Sacher
Direttore: Stefano Sacher
programma

Luca Sacher
Luca Sacher è un giovane pianista che vanta una serie di concerti in Europa e negli Stati Uniti. Ha mosso i primi passi musicali a Trieste come studente al Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico e della Scuola Superiore di Alto Perfezionamento di Musica da camera del prestigioso Trio di Trieste. Nel 2012 è stato ammesso all'Accademia Cortot e nel 2013 si è diplomato cum laude al Conservatorio G.Tartini di Trieste. Vincitore di diverse borse di studio, si è trasferito a Boston dove ha vinto per ben cinque volte l’Honors competition, sia come solista che in differenti ensemble cameristici. Nello stesso periodo ha debuttato come solista con l’orchestra e nel 2017 si è diplomato al Conservatorio di Boston magna cum laude. Dopo numerosi concerti come solista negli Stati Uniti ha deciso di tornare in Italia per proseguire la propria attività e carriera musicale, stabilendosi a Trieste. Luca è insegnante presso l'Associazione Culturale Arteffetto.
 
Luca Sacher
 
Monica Cesar
Monica Cesar, musicista, è diplomata in canto, in pianoforte, si è laureata in storia della musica e ha ottenuto il diploma accademico di secondo livello con lode in canto, nella classe del M° Luciano Pavarotti, a Modena. La sua attività concertistica, svolta in Italia ed all’estero, spazia dalla musica sacra all’opera e ai recital. E’ docente di canto, esperta in vocologia artistica. Ha insegnato canto al Liceo musicale di Trieste ed al Collegio del Mondo Unito di Duino. Dal 2009 dirige il coro Nuovo AuriCorale VivaVoce.
 
Monica Cesar
 
Lilia Kolosova
Lilia Kolosova è una giovane cantante di origine russa. Nel 2007 si diploma in chitarra e nel 2013 si laurea presso il Conservatorio A.K.Glazunov di Petrozavodsk nella classe di canto con Presniakov A. Nel 2011 viene scelta per il ruolo della Sorella nella prima-assoluta esecuzione dell’opera “La Fanciulla d’oro” di Victoria Sergheenko. Nello stesso anno viene invitata al Teatro Nazionale della Repubblica di Carelia dove debutta nel ruolo di Suzuki della Madama Butterfly di Puccini con il famoso regista Urij Aleksandrov e il direttore Serghej Inkov. Nel 2013-2015 canta e studia presso l’Accademia Lirica Santa Croce di Trieste con il M° Alessandro Svab dove debutta nei ruoli di Cenerentola (La Cenerentola di Rossini), Maddalena (Rigoletto di Verdi), Cherubino (Le Nozze di Figaro di Mozart). Si perfeziona anche con il M° Konstantin Plujnikov, fondatore dell’Accademia dei giovani cantanti del Teatro di Mariinskij e direttore dell’Accademia dell’arte moderna a San Pietroburgo. Nel 2015 è stata ammessa al Conservatorio J. Tomadini di Udine e prosegue la sua attività concertistica collaborando con diversi direttori d’orchestra di fama nazionale ed internazionale.
 
Lilia Kolosova
 
Raffaele Prestinenzi
Tenore triestino, si è laureato col massimo dei voti e la lode in Lettere all’Università degli Studi di Trieste, ed ha svolto i suoi studi musicali presso il Conservatorio “G. Tartini” della stessa città. Il suo repertorio classico spazia a 360° dalla musica operistica, da camera e sacra a quella barocca e moderna. Ha cantato in molte produzioni operistiche (Paisiello, Mozart, Rossini, Donizetti, Puccini) e in teatri di diverse città italiane ed estere, collaborando con importanti musicisti e direttori. Si esibisce anche in in concerti di musica da camera e di musica sacra. Si è esibito alla prima dell’opera da camera moderna “La memoria di Medea” del M° Stefano Sacher. Si cimenta anche nel Musical esibendosi in lavori di A. L. Webber e di L. Bernstein con frequenti incursioni anche nel cabaret e nella musica pop.
 
Raffaele Prestinenzi
 
Svab Alessandro
Nato a Trieste, entra appena diciottenne nel coro del Teatro “G. Verdi” della sua città e nel ‘85 debutta, come solista. Dal 1989 al 1991 frequenta i corsi sulla vocalità mozartiana tenuti dal M° Claudio Desderi presso la Scuola di Musica di Fiesole e nel 1993, già vincitore del concorso internazionale Toti Dal Monte, debutta al Teatro alla Scala nella Vestale di Spontini diretta dal M° Riccardo Muti. La sua intensa carriera operistica, che conta quasi 100 ruoli, l’ha portato ad esibirsi nei più importanti teatri e festival italiani ed esteri sotto la direzione dei più famosi maestri. Il suo repertorio spazia dal barocco al novecento italiano. Dal 1995 si divide tra palcoscenico e formazione giovanile coordinando e tenendo corsi di perfezionamento in Italia e soprattutto all’estero. Nel 2008 fonda l’Accademia Lirica Santa Croce di Trieste, un laboratorio che dà la possibilità ai giovani cantanti di mettere in scena le opere in studio. Nel 2009 dà vita al progetto “Ragazzi...all’opera!” che si svolge regolarmente in diversi Istituti Scolastici della Regione Friuli Venezia Giulia con lo scopo di far sperimentare il palcoscenico ai bambini avvicinandoli così al canto ed all’opera. Per la sua intensa attività di insegnamento riceve ben 2 lauree ad honorem nella Federazione Russa e nel 2016 viene premiato alla DUMA di Mosca con un alto riconoscimento per il suo forte impegno nel lavoro per i giovani ed i rapporti di amicizia tra Italia e Federazione Russa. Nominato Cavaliere della Repubblica e Commendatore per l’intensa attività didattica ed artistica, viene regolarmente invitato in qualità di presidente o giurato ai Concorsi Internazionali.
 
Svab Alessandro

Chiesa Evangelica Luterana
Largo Odorico Panfili 1 - Trieste
domenica
6 ottobre
20:30

Duo Cossi Sinagra


prolusione ...

Casa della Musica
Via dei Capitelli 3 - Trieste

ottobre
hh.mm

Il canto da camera fra 800 e 900


prolusione ...

Comunità degli Italiani "Dante Alighieri"
Piazza Manzioli 5 - Isola d’Istria/Izola (SLO)
giovedì
28 novembre
hh.mm

Il canto da camera fra 800 e 900


prolusione ...

Auditorium UWC Adriatic
Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico
Via Trieste, 29 - Duino Aurisina (TS)
domenica
1 dicembre
hh.mm

Auguri in musica


prolusione ...

Trieste

dicembre
hh.mm