Stefano Sacher /

Qualcosa di lui ...

Stefano Sacher

Direttore artistico dell'AMI di Trieste
Direttore dell'Amadeus Adriatic Orchestra

È nato a Trieste nel 1962. Accanto agli studi classici al Liceo F. Petrarca di Trieste, ha iniziato quelli di Composizione, come allievo del M° Pipolo e del M° Coral.
Sotto la guida del M° Sofianopulo si è diplomato in Musica corale e Direzione di Coro al Conservatorio Tartini di Trieste, dove ha studiato anche Canto, perfezionandosi in Direzione di Coro presso la Scuola di Musica di Fiesole sotto la guida del M° Samuil Vidas.
Ha proseguito gli studi medi e superiori di Composizione, diplomandosi in Direzione d’Orchestra al Conservatorio di Bologna. Si è successivamente laureato in Composizione, conseguendo il Biennio specialistico presso il Conservatorio Tomadini di Udine.
È laureato in Lettere Moderne (indirizzo storico-artistico-archeologico) presso l’Università degli Studi di Trieste, con una tesi sulla musica da film di S. Prokofev.
Ha approfondito lo studio e la pratica compositiva in Norvegia, prima come allievo (1996-2002) poi come assistente (2003-2008) del M° A. Bibalo.
Ha ricevuto alcune lezioni private dal M° H.W. Henze nella sua residenza di Marino Laziale ( Roma).
Si è perfezionato in Direzione d’opera con il M° Bruno Rigacci e in Direzione d’ orchestra con il M° Donato Renzetti.
Inizia la propria attività direttoriale nel 1985, con l’ Insieme vocale- strumentale “Gruppo Incontro” di Trieste, che dirige fino al 1988.
Nel 1988 vince ex-aequo il Concorso Nazionale “Laboratorio Lirico”, lavorando come maestro collaboratore alle opere JAKOB LENZ di W. Rihm e THE MARTYRDOM of ST. MAGNUS di P. Maxwell Davies, presso il Teatro Lirico di Alessandria.
Dal 1989 al 1998 dirige vari cori e gruppi vocali-strumentali, con concerti in Italia, Germania, Svizzera, Austria, Croazia, Slovenia, Belgio.
Dal 1999 al 2007 è direttore del Gruppo Vocale “CLAUDIO MONTEVERDI”, di Ruda (UD), con il quale tiene centinaia di concerti in Italia, Germania, Austria, Slovenia, Repubblica Ceca, Polonia, Belgio, Finlandia, Svezia, Malta.
In quel periodo incide alcuni CD per le edizioni NOTA di Udine, sulla musica corale e sinfonico-corale di G. Rossini, sulla musica sacra vocale-strumentale in Friuli tra ‘800 e ‘900, e su K. Weill.
Con il Coro Monteverdi sviluppa e approfondisce, in particolare, il repertorio corale e sinfonico-corale compreso tra il XVI e i XXI secolo.
Come compositore è autore di musica cameristica, orchestrale, corale, h musica di scena e due opere, TROBARCLOS (su libretto di Mauro Rossi) e LA MEMORIA di MEDEA ( su libretto di Ugo Vicic).
Scrive regolarmente canzoni pop e attualmente sta lavorando a un musical per bambini.
I suoi lavori sono pubblicati da Pizzicato e Nomos.
La sua musica è regolarmente eseguita in Europa e Stati Uniti.
Dal 1991 al 1995 ha svolto attività di critico musicale per quotidiani regionali. Negli anni 1996-1999 e 2011-2012 ha condotto programmi musicali per la sede RAI del Friuli-Venezia Giulia e Radio Koper-Capodistria.
Ha tenuto conferenze di carattere musicologico per associazioni culturali regionali e per Istituzioni pubbliche tra le quali il Ministero per i Beni e Attività Culturali, il Comune di Trieste, Comune di Monfalcone, Teatro Verdi di Trieste, Università Popolare di Trieste e incontri di divulgazione musicale per associazioni musicali e culturali del FVG.
Nella sua attività vi è un breve periodo dedicato alla direzione d’opera, con Il TROVATORE di G. Verdi, al Teatro dell’Opera di Ulaan Baator ( Mongolia, 1998), La BOHEME di G. Puccini al Teatro Mancinelli di Orvieto (1999), come vincitore ex aequo del Concorso “Spazio Lirico”, e quindi CAVALLERIA RUSTICANA di P. Mascagni al Gran Teatro de l’Havana a Cuba (2000).
Dal 2000 al 2012 è stato direttore principale di SERENADE ENSEMBLE, Orchestra Regionale di strumenti a fiato e dal 2009 al 2015 dell’ensemble SAXHUIT, con concerti in Italia, Slovenia e Croazia.
Dal 2002 è Music Teacher e Head of Music (Insegnante di Musica e Capo del Dipartimento di Musica) al Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, dove insegna Composizione, Canto, Analisi e Storia della Musica.
Nel gennaio 2009 è stato invitato dal Luther College (IOWA—USA) a tenere una Masterclass sull’opera Italiana.
Nella primavera 2009 ha istituito per il Comune di Monfalcone “Galleria Musicale”, rassegna internazionale di concerti rivolta a giovani e giovanissimi interpreti, che ha diretto fino al 2012 e che prosegue tuttora.
Dal 2012 al 2016 ha organizzato, in collaborazione con l’Associazione Nuovo Corso, gli incontri musicali “Musica in Corso”, Festival internazionale di giovani talenti.
Nel 2010 è stato segnalato dal Williams College (USA) per meriti didattici nel campo dell’educazione musicale.
Dal 2011 è direttore artistico dell’Associazione Mozart Italia-sede Trieste, per la quale organizza stagioni concertistiche, tiene conferenze, concerti e iniziative musicali rivolte in particolare a giovani musicisti.
Nel giugno 2013 ha fondato con i colleghi statunitensi Spencer Martin e Andrew Whitfield IMFA - International Music Festival of the Adriatic, indirizzato a giovani e giovanissimi musicisti. Per IMFA organizza i concerti e insegna Composizione.
Nel luglio 2019 si è conclusa la settima edizione del Festival.
Nell’ ottobre 2015 ha fondato Amadeus Adriatic Orchestra-AAO-, Orchestra Giovanile Internazionale del Friuli Venezia Giulia, con la quale ha debuttato il 4 dicembre dello stesso anno al MIB di Trieste.
Con AAO ha eseguito in Italia, Slovenia e Austria, decine di concerti di musica orchestrale, sinfonico-corale e per strumento e orchestra di autori quali G. F. Haendel, F.J. Haydn, W.A. Mozart, L. van Beethoven, F. Schubert, G. Rossini, F. Chopin, F. Mendelssohn-Bartholdy, C. SaintSaens, S. Dvorak, G. Fauré, O. Respighi, C.A. Seghizzi, S. Barber, J. Rodrigo.
Nei programmi concertistici di AAO è ampia la presenza di musiche di autori contemporanei.
Tra i solisti di fama con cui Sacher e l’orchestra hanno collaborato vi sono i pianisti Simone Sala, Gabriele Baldocci, Luca Delle Donne, Luca Sacher, i violinisti Emmanuele Baldini e Pavel Berman, il clarinettista Gervasio Tarragona Valli, l’arpista Jasna Corrado Merlak, e il Trio Rachmaninov.
Nell’aprile 2019 Stefano Sacher è stato invitato da Las Colinas Symphony Orchestra a tenere tre concerti in Texas, dirigendo un programma “viennese” con musiche di Josef Strauss, L. van Beethoven e F. Schubert.
Nell’ ottobre 2019 l’etichetta Velut Luna ha pubblicato un CD con il Triplo Concerto di L. van Beethoven, con il Trio Rachmaninov e Amadeus Adriatic Orchestra, sotto la sua direzione.
Nel dicembre 2019, ha diretto l’Amadeus Adriatic Orchestra al Teatro G. Verdi di Trieste un programma comprendente la sinfonia de “L’Italiana i Algeri”, di G: Rossini, il Concerto in Do maggiore per violoncello e orchestra di F.J. Haydn, le “Danze rumene” di B. Bartok e il Concerto per pianoforte e orchestra n.4 in Sol maggiore di L. van Beethoven.


Esecuzione avvenuta nel corso dell'International Music Festival of Adriatic con la collaborazione dell'Associazione Mozart Italia di Trieste:


"Contrasti", composizione di Stefano Sacher
IMFA Quintet

Stefano Sacher
Stefano Sacher